Studio Usa: nei conventi religiosi si delinque meno che a Sing Sing

Un studio statistico condotto da Elaine Howard Eklhund della Yale University, ha recentemente rivolto la sua attenzione a due gruppi sociali della società americana: i monaci trappisti delle montagne dello Utah e la popolazione carceraria di Sing Sing, nella contea di San Francisco. Molto interessanti sono state le osservazioni rinvenute, perchè in due gruppi così eterogenei si sono trovate alcune similitudini ma anche sostanziali differenze.

I monaci trappisti furono al centro di uno scandalo per delitti minori (stupro di gruppo, malversazione, usura e sfruttamento della prostituzione) che  in un primo momento creò certo allarme, l’eco fu ampliato da una campagna mediatica abilmente orchestrata dalla ormai ben conosciuta massoneria lesbocomunista che ha forti interessi nel settore minerario nelle montagne dello Utah.

Lo studio evidenzia come nei 150 anni di vita dei due conventi presi in esame, solo 37 persone hanno ricevuto condanne penali, di cui appena 3 a catena perpetua. Nel carcere di Sing Sing si stima invece che al 100% della popolazione sia stata inflitta una o più condanne, in molti casi anche di pena di morte. Dall’elaborazione dei dati raccolti è risultato quindi che nei conventi trappisti si è avuto un tasso di 0,18 condannati all’ anno mentre a Sing Sing sono 2.748 le persone che varcano annualmente i cancelli d’ingresso. La differenza è impressionante, si direbbe abissale, viene così meno il motivo per cui durante i mesi dello scandalo i media si occuparono tanto dei monaci trappisti e quasi per niente di Sing Sing.

E’ da notare inoltre che dei 825 carcerati  intervistati, il 72% si è definito “buona persona” (ma sappiamo di chi si tratta…) e tra i monaci  solo un 22% che si è dichiarato “ottima persona” segno evidente che a Sing Sing ci sia la tendenza a mentire con più facilità. Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica The Lancet.

Lo studio ha fatto il giro del mondo, ricevendo ampio spazio nei quotidiani internazionali e l’approvazione unanime della comunità scientifica.

Annunci

17 commenti

Archiviato in Scienza, Statistiche

17 risposte a “Studio Usa: nei conventi religiosi si delinque meno che a Sing Sing

  1. anche gli scandali pedofili sono un falso!!

  2. La mia non-fede vacilla di fronte a tutto ciò. Penso che ricomincerò a credere. E forse darò anche l’otto per mille alla Chiesa Cattolica…

  3. kissakie

    Ecco, a quando uno studio comparativo approfondito circa la delinquenza dei cappellani delle carceri? Se sono lì, qualcosa avran pure fatto…
    😀

  4. Francesco Bassi

    leggete lo studio di una nota università americane che prova che nel mare c’è più acqua che in un bicchiere…………….

  5. Il link del Lancet rimanda all’Avvenire, dove non sono riuscito a trovare menzione dell’articolo di cui parlate.
    In ogni caso, una media niente male per un convento: “solo” un condannato per molestie ogni 4 anni negli ultimi 150 anni. Pensavo peggio.

  6. Cavolo, forse ci sono cascato: siete fantastici!
    (al grido di “Forza Foggia” dalla mia Mustang decappotabile) 🙂

  7. Anche qui c’è gente che ci casca. Da non crederci…

  8. Non riesco a capire se questo sito è sarcastico o se pigliano per decelebrati i visitatori….?!?
    d’accordo che buona parte dei credenti non sono delle cime ma proprio dir cazzate a vanvera in questo modo credo che se ne accorgano pure loro…

  9. il parroco di Funo

    ne uccide più l’ironia che la spada.

    complimenti

  10. Prisk'o

    Tanti cattolici sono così invasati che non si riconosce più l’originale dal fake.

  11. raffaele carcano

    Maledetti cattolici, portate le vostre ingerenze anche in Internet!! Via l’8xmille!

  12. Forest Gulp

    Oltretutto i monaci trappisti fanno un’ottima birra, si può dire lo stesso dei frequentatori di Sing Sing ?

  13. Flynig Spaghetti Monster

    Sono rimasto basito, non posso credere che in un carcere di massima sicurezza come il Sing Sing, il 100% dei carcerati siano stati una o più volte condannati!! o,O
    Ed io che pensavo che in un carcere di massima sicurezza ci mandavano la gente mai condannata o incensurata per farli stare al sicuro dalla quella cattiva!! o.O

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...